Il giardino e l’umanesimo

Nella prospera Italia che emerge dal medioevo, si torna ad edificare grandi dimore in campagna riprendendo la tradizione delle ville suburbane dell’antica Roma.

Nascono così, sulle colline a ridosso della città, le grandi ville Medicee di Fiesole e di Castello, ispirate agli scritti di Leon Battista Alberti e in cui il giardino è parte integrante dell’architettura.

Inizia così l’Umanesimo.