Casino DN

Analisi del luogo e del contesto

Questa famosa località di villeggiatura sul mare Adriatico ha visto la comparsa di vari edifici in stile liberty (Art Nouveau) progettati per famiglie facoltose all’inizio del XX secolo. Villa DN è stata una delle prime residenze per vacanze affacciantesi direttamente sul mare. Lo stile dell’epoca è maggiormente evidente nella rimessa che il nuovo proprietario, un artista scandinavo, desidera trasformare in un laboratorio di pittura. Il giardino versa in uno stato di semi-abbandono, con aiuole dal disegno poco coerente con lo stile della casa e caratterizzate da materiali di bassa qualità. Un numero eccessivo di conifere e altri elementi, probabilmente posti a dimora negli anni ’80, occupano l’area in maniera confusionaria.

Motivi d’ispirazione

I proprietari desiderano una maggiore intimità in modo che il giardino possa essere goduto senza essere esposti al traffico del lungomare.
Desiderano inoltre un giardino mediterraneo con alberi da frutto, che trasmetta l’idea di un piccolo Eden dove trascorrere il tempo in famiglia, o in armonia con gli amici spesso ospitati nella villa. Ombra e acqua devono essere gli elementi chiave di questo “giardino paradisiaco”, in cui i proprietari trascorrono i mesi dalla primavera all’autunno.

Soluzione progettuale

La forma rettangolare con estremità arrotondate, già ricorrente in vari elementi delle scalinate e delle aree pavimentate, viene ripetuta nel nuovo disegno di tutte le aiuole.
Grazie ad un uso funzionale delle nuove aiuole, il giardino viene diviso in due aree principali. La parte antistante la villa, visibile dal mare attraverso un grande cancello in ferro battuto, è ornata da una grande aiuola centrale che arricchisce la vista della facciata principale della casa.
Il resto del giardino, dal carattere riservato, viene ricavato sul lato meridionale dietro ad una cortina verde di caprifoglio (Lonicera caprifolium) sostenuta da un reticolato in ferro.
Una fontana collocata in questa parte del giardino, visibile attraverso un’apertura nella siepe di caprifoglio, attira lo sguardo ed invita i visitatori ad entrare nella parte privata della proprietà.
L’acqua che fuoriesce dalla fontana scorre in uno stretto canale fiancheggiato da alberi da frutto, fino a riversarsi in una lunga piscina fiancheggiata da piante erbacee.
Un giardino pensile con un lungo tavolo posto sotto ad una pergola è alloggiato in cima al laboratorio di pittura: qui si possono trascorrere momenti di convivialità abbracciando con lo sguardo tutto il giardino sottostante.