Giardino polifunzionale

Analisi del luogo e del contesto

Giardino polivalente Simone Palmieri Gardens and Landscapes

La proprietà oggetto di intervento consiste in un terreno agricolo che si estende per circa 15.000 m2 e gode di ottima esposizione sul versante collinare esposto a sud.
Sfruttando la posizione molto visibile dalla sottostante strada statale, la committenza prevede di ospitare attività e corsi di vario genere, dall’illustrazione botanica a corsi di giardinaggio e orticoltura, per cui è necessario prevedere uno spazio che possa accogliere gli utenti che aderiscono a queste iniziative.
Un’area deve essere dedicata ad orti da concedere in affitto e gestire con metodi naturali, mentre in un’altra si vuole creare un piccolo orto botanico in cui coltivare specie particolari.

Motivi d’ispirazione

Giardino polivalente Simone Palmieri Gardens and Landscapes

L’orografia del luogo e la finalità dell’opera suggeriscono di concepire la struttura del giardino come una serie di ampie aree pianeggianti su cui svolgere le attività previste, raccordate da camminamenti e scarpate dedicate a bordure fiorite.
Il carattere naturale del giardino, coerentemente con la ricerca di un rapporto rispettoso con l’ambiente, viene declinato nell’assenza di opere costruite e nell’uso di specie erbacee ed arbustive che si armonizzino con l’ambiente circostante.
Le aree più ripide del versante collinare sono occupate da prato fiorito come elemento di raccordo dal carattere naturale e scenografico allo stesso tempo.

Soluzione progettuale

Giardino polivalente Simone Palmieri Gardens and Landscapes

L’area a ridosso della strada statale, sostanzialmente pianeggiante e molto visibile, può essere utilizzata per l’affitto di orti domestici e per il parcheggio delle auto degli utenti.
L’area degli orti presenta un gazebo circolare in posizione centrale e un lungo asse prospettico che conduce ad una zona belvedere sopraelevata, che funge da raccordo fra la zona inferiore e quella superiore della proprietà.
Il versante collinare sopra agli orti è occupato da filari curvilinei di alberi da frutto antichi inframezzati a prato fiorito.
La prima zona del giardino superiore ospita un labirinto. Questo elemento, insolito quanto affascinante, costituisce un elemento di grande richiamo per il pubblico e i curiosi.
La seconda zona del giardino superiore è caratterizzata da una marcata modellazione del terreno allo scopo di creare aree circolari pianeggianti poste a diverse altezze e numerosi camminamenti. Ognuna delle aree così create ospita le varie attività richieste, ovvero un laboratorio/sala corsi, un orto botanico, una serra, un’area giochi, un orto domestico a servizio dei corsi e dell’area giochi, una reception/rivendita.