Relais SdF

Analisi del luogo e del contesto

La proprietà si caratterizza per l’eccezionale valenza architettonica della villa seicentesca, il cui restauro è caratterizzato dall’uso attento di materiali di grande pregio.
Il giardino è coerente con il carattere dell’edificio per quanto riguarda la distribuzione delle aree, i materiali utilizzati e l’uso delle siepi di bosso delimitanti i camminamenti; risulta però privo di piante ed arbusti decorativi.
Al contrario è presente un numero eccessivo di piante d’alto fusto, alcune di valore estetico mediocre e con sesto d’impianto inadeguato, da cui scaturisce una generale impressione di disordine poco adatta al contesto.

Motivi d’ispirazione

Utilizzando la struttura e la distribuzione delle aree esistenti, si vuole creare un giardino che sia la naturale prosecuzione del carattere dell’edificio all’esterno, ricercando una maggiore eleganza nell’uso degli elementi vegetali e nella loro disposizione.
Elementi vegetali dall’aspetto informale sono inclusi nelle aree delimitate dalle siepi esistenti, mitigandone la connaturata rigidezza e sottolineando l’atmosfera di relax ricercata dagli ospiti della struttura.

Soluzione progettuale

Una volta attraversata la siepe delimitante la proprietà, gli ospiti devono immediatamente avere la sensazione di essere approdati in una struttura d’eccellenza, come evidenziato dalla cura e dall’eleganza del giardino che li accoglie.
La zona da destinare a buffet all’aperto, anch’essa immediatamente visibile dagli ospiti che arrivino alla struttura, vede la creazione di uno spazio costruito con cura, come se si trattasse di una parte della villa posta en plein air.
La zona relax posta sul retro della struttura è arricchita da fioriture che rallegrino gli ospiti con colori e profumi mentre sostano seduti ai tavolini presenti nell’area.
Le zone dove gli ospiti si trattengono maggiormente, ovvero la piscina e l’area relax, presentano dei naturali punti focali nei viali che costituiscono la loro prosecuzione verso ovest. I viali vengono valorizzati cosicché gli ospiti siano invogliati a percorrerli in una passeggiata dalla conclusione sorprendente: una grande fontana presso cui sostare sotto l’ombra di grandi conifere.