Gli errori da evitare – terzo errore

Il terzo errore da evitare nella creazione di un giardino è rivolgersi alle persone sbagliate.

A chi rivolgersi per realizzare il nostro giardino? Al garden center della nostra zona? Al vivaista? Ad un giardiniere?

In realtà a nessuno di questi. Per massimizzare il risultato della spesa che andremo a sostenere, per avere il controllo dei costi, la realizzazione del giardino deve partire dal progetto realizzato da un professionista, ovvero da un progettista del verde.

Una volta finalizzato il progetto con i preventivi di spesa, sapendo quindi cosa si andrà a creare e quanto si andrà a spendere, verranno selezionate le professionalità necessarie alla realizzazione del giardino.

Ditte di movimento terra ed imprese edili andranno a svolgere le prime fasi dei lavori, ovvero la modellazione del terreno e la creazione delle parti costruite. Idraulici ed elettricisti andranno ad occuparsi degli impianti a servizio del giardino, per la sua irrigazione e per l’illuminazione.

Vivaisti forniranno le piante che abbiamo incluso nel nostro progetto. Giardinieri cureranno la piantagione degli elementi vegetali e completeranno del giardino. Infine i garden center, eventualmente, forniranno i complementi d’arredo ed altri accessori.

Tutte le maestranze coinvolte nella realizzazione del giardino vengono selezionate dal progettista del verde, insieme al committente.

Il loro lavoro viene coordinato dal progettista del verde che se ne occupa come parte integrante del proprio incarico.

Compito del progettista è quello di fare unicamente l’interesse del committente che lo remunera.

Quindi, rivolgersi ad un vivaista o ad un giardiniere o ad un garden center, anche se questi offrono il servizio di progettazione tramite dei propri collaboratori, vuol dire affidarsi ad un prestatore d’opera in chiaro conflitto di interessi.

Quindi ecco la terza regola da seguire: affidarsi ad un progettista del verde che ci aiuti a realizzare il giardino che desideriamo, tutelando allo stesso tempo i nostri interessi.